Reggia Venaria e Pinacoteca Albertina

Torino – Visita guidata della splendida Reggia Venaria e Visita privata esclusiva “a porte chiuse” della spettacolare Pinacoteca Albertina

Esperienza dedicata ad un massimo di 6 persone

 2.000 + IVA 1 giorno

Descrizione

Disponibilità

Tutto l'anno

 

Durata

5 ore

Partecipanti

Puoi portare con te 5 Ospiti. Esperienza dedicata ad un massimo di 6 Persone

Validità

Tutti i giorni

Lingua della guida

Italiana, Francese o Inglese. Altre lingue su richiesta.

COVID-19

Applicazione protocollo sanitario per la sicurezza della persona

Il tuo programma

che esperienza vivrai

Visita la Reggia Venaria Reale di Torino, insieme ai tuoi ospiti ed alla Vostra guida personale, immaginando di tuffarti nella vita Nobiliare Sabauda di un tempo. Poi, accompagnati dal vostro autista personale, avrete a possibilità di godervi in tutta tranquillità una suggestiva visita alla ricchissima Pinacoteca Albertina, all’interno dell’Accademia delle Belle Arti di Torino. Fu il duca Carlo Emanuele II a commissionare la tenuta come punto di appoggio durante le lunghe battute di caccia nelle campagne circostanti. Costruita tra il 1658 e il 1679 su progetto dell’architetto Amedeo di Castellamonte, la Reggia di Venaria è una delle principali residenze sabaude in Piemonte ed è stata nominata patrimonio dell’UNESCO già dal 1997. Nel corso dei secoli, la struttura originaria ha subito numerose modificazioni che l’hanno portata all’aspetto attuale. Al suo interno, nasconde veri gioielli di architettura come la Galleria Grande, la Cappella di Sant’Uberto e la Citroniera, progettati nella prima metà del Settecento dal genio di Filippo Juvarra. Dopo otto anni di restauri, la Reggia è stata finalmente restituita al pubblico in tutto il suo splendore nel 2007. La visita ti porterà ad ammirare opere provenienti dalle collezioni di altre residenze sabaude, a fruire di mostre temporanee di respiro internazionale, a passeggiare nei ricostruiti Giardini all’italiana e ti farà stupire grazie alla magnificenza dell’architettura barocca, alle installazioni video di Peter Greenaway ed alle sculture di arte contemporanea che animano il “Giardino delle sculture fluide” di Giuseppe Penone.

Al termine della Visita, insieme ai tuoi ospiti, verrai accompagnato alla Pinacoteca Albertina che aprirà le sue porte solo per te ed il tuo ospite. Collocata nel 1837 negli spazi dell’Accademia Albertina di Belle Arti, la Pinacoteca fu costituita con finalità dichiaratamente didattiche, per essere parte integrante dell’educazione artistica degli allievi, come attestano i due importanti nuclei che fin dalle origini la compongono: da una parte la quadreria dell’Arcivescovo Vincenzo Maria Mossi di Morano, ricca di oltre duecento dipinti, e dall’altra la collezione donata da Carlo Alberto. Le prime cinque sale sono dedicate ai dipinti della collezione Mossi di Morano mentre l’ambiente successivo segna una sorta di linea divisoria con gli ambienti dedicati alla storia dell’Accademia. Al suo interno, accoglie infatti le copie di famosi dipinti di Caravaggio, Guido Reni e Rubens, che formano un Olimpo dei Maestri ritenuti eccelsi dalla cultura classicista e Accademica. La seconda parte del percorso espositivo è dedicata alle opere di maestri e allievi dell’Accademia torinese del Settecento e del primo Ottocento e ad altre importanti donazioni e acquisizioni, cui seguono i Cartoni Gaudenziani, una delle più importanti collezioni al mondo di disegni del Cinquecento.

Quando avrai potuto apprezzare tutta l’unicità della tua visita privata e sarai pronto per tornare in Hotel, ci sarà il tuo transfer privato ad attenderti.

Cos'è incluso

Cosa non è incluso

Tariffa gratuita

Dove

Da ricordare

Politiche di cancellazione

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Reggia Venaria e Pinacoteca Albertina”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *